Il fiore dello zafferano utilizzato nei prodotti Tindora Cosmetics

Il nome della nuova linea di prodotti di bellezza Tindora Cosmetics richiama immediatamente l’idea di pelle dorata. Questi prodotti, presentati a Roma il 7 giugno 2019 presso il salone di bellezza di Franco & Cristiano Russo in via Frattina, contengono, infatti, il cosiddetto “oro rosso”. Si tratta dello zafferano e, per la precisione, di quello considerato il migliore in assoluto in Italia e nel mondo. Ricco del carotenoide antiossidante Crocina, lo zafferano non è solo una spezia eccellente per preparare ottimi risotti ma, grazie alle sue proprietà, stimola la produzione di melanina facilitando la “doratura” della pelle. No solo, dunque, giova durante l’esposizione al sole, ma rende in generale il volto più luminoso e bello.

Il lavoro meticoloso che dà vita ai prodotti Tindora Cosmetics

I prodotti Tindora Cosmetics

Lo zafferano DOP di Navelli, in provincia de L’Aquila, viene coltivato su un terreno dell’altopiano rimasto abbandonato dopo il sisma del 2009. Grazie all’idea innovativa di questa azienda italiana, questo dono prezioso della natura ha trovato, ora, una seconda vita.

Coltivazione, raccolta e lavora­zione dello zafferano avvengono tutte rigorosamente a mano. Sono processi ed operazioni assai delicati, che richiedono esperienza e competenza. Per preservare intatte tutte le proprietà rivitalizzanti, anti-infiammatorie e antiossidanti dell’oro rosso, la raccolta deve avvenire prima dell’alba e comunque non oltre le 9 della mattina. La luce del sole, infatti, danneggia e annulla le caratteristiche dello zafferano, che in seguito alla raccolta va sempre conservato al riparo dai raggi luminosi. Anche le confezioni dei prodotti Tindora Cosmetics, dunque, sono tutte opache e non trasparenti. Grazie alla tecnologia Airless del packaging, si preserva la natura biologica dei prodotti, difendendola dagli agenti inquinanti e dall’ossidazione

Lo zafferano, una ricchezza abruzzese riscoperta

Forse non tutti sanno che questa spezia costosa e pregiata è una delle ricchezze più apprezzate della regione dell’Abruzzo. È molto ricercata sul mercato, poiché da un’intera coltivazione e dal relativo intenso lavoro ne viene comunque una piccola quantità. Basti immaginare infatti che, di un intero campo fiorito, il raccolto consiste solo negli stimmi dei fiori. Forse proprio per via della particolare dedizione che richiede questo lavoro, l’oro rosso è ancora poco coltivato. Il merito dell’Azienda Tindora Cosmetics è stato proprio quello di saper vedere un immenso potenziale in questa attività e nel territorio de L’Aquila.

La varietà, che si coltiva sull’altopiano abruzzese di Navelli, è particolarmente rinomata ed apprezzata per la sua biodiversità, data dalla molteplicità dei microclimi del territorio.

La nuova linea di cosmetici allo zafferano Tindora Cosmetics

I prodotti di bellezza della linea “Zafferano” di Tindora sono 100% biologici, privi di conservanti, oli e burri minerali. La linea comprende:

  • latte detergente,
  • tonico viso,
  • siero veicolante,
  • crema contorno occhi,
  • crema giorno anti pollution,
  • crema notte.

Tutti i prodotti, che possiamo senz’altro considerare luxury, sono studiati per ridare alla pelle idratazione, elasticità, compattezza e luminosità. Contengono, oltre allo zafferano “Crocus Sativus”, eccipienti altamente benefici per la pelle come:

  • il Coenzima Q10,
  • i Pre-Probiotici,
  • il Cardo Mariano,
  • il Sale sodico dell’acido ialuronico.

La storia di Tindora Cosmetics. Una tradizione antichissima tramandata alle nuove generazioni

Lo zafferano usato da Tindora Cosmetics

Questo brand de L’Aquila 100% made in Italy è certificato AIAB, ed è specializzato in ricerca e sviluppo di cosmesi Biotecnologica di alta gamma. Fondato da una famiglia di imprenditori, ha sede a L’Aquila. Ha iniziato la sua attività dopo il sisma dell’aprile 2009, rispondendo al problema della mancanza di rinnovo generazionale nella produzione dello zafferano della zona. Tra i soci dell’Azienda, quindi, si sono aggiunte persone giovani provenienti da diversi borghi della regione. Visto il successo dell’iniziativa, la cooperativa Altopiano di Navelli in collaborazione con il Consorzio per la tutela dello Zafferano dell’Aquila Dop, ha intenzione di rifinanziare per l’estate 2019 la Banca dello Zafferano. Questa ha sostenuto alcuni dei giovani coinvolti nell’impresa per avviare la produzione dell’oro rosso.

Quali sono i cosmetici biologici?

Si parla spesso, ultimamente, di cosmetici biologici, come nel caso di Tindora Cosmetics. I consumatori ci tengono sempre di più a tutelarsi nella scelta dei prodotti da utilizzare, ma a volte è facile fare confusione. I prodotti che hanno il “Certificato Biologico” sono preparati con basi vegetali e viene prestata la massima attenzione alla scelta degli eccipienti utilizzati per realizzarli.

Per realizzare una crema o un’emulsione, quindi, si dovranno selezionare con criterio conservanti, emulsionanti, tensioattivi e sostanze di sintesi che la mantengano stabile. Questi accorgimenti, infatti, sono necessari per evitare lo sviluppo di batteri e funghi e per mantenere identica nel tempo la consistenza del prodotto. Nel caso dei cosmetici biologici, si deve rispettare un disciplinare rigoroso che stabilisce una lista validata dall’Ente Certificatore di materie prime ammesse per la produzione. I cosmetici biologici sono prodotti a basso impatto ambientale e tutelano al massimo la salute del consumatore.

Candy Valentino

Please follow and like us:
error