La bandiera delle Spighe Verdi 2019

Sono state da poco assegnate le Spighe Verdi 2019, l’equivalente delle Bandiere Blu per quanto riguarda i comuni rurali. La Toscana ne è emersa vincitrice indiscussa: le prime 6 località rurali italiane premiate fanno, infatti, tutte parte della Regione. La premiazione è avvenuta a Roma presso Palazzo della Valle, sede di Confagricoltura. Le località vincitrici sono state annunciate da Foundation for Environmental Education FEE e da Confagricoltura, alla presenza dei Sindaci dei Comuni. Ben 42 località rurali hanno ottenuto il riconoscimento Spighe Verdi in questa quarta edizione della premiazione.

Chi ha vinto le Spighe Verdi 2019

I comuni ai quali sono state assegnate le Spighe sono:

  • Castellina in Chianti,
  • Massa Marittima,
  • Castiglione della Pescaia,
  • Castagneto Carducci,
  • Fiesole,
  • Bibbona.

Quest’anno nei criteri di valutazione, è stato privilegiato chi ha saputo trasformarsi senza tradire le proprie origini. Anche le Marche ed il Piemonte hanno ricevuto un buon numero di riconoscimenti. Nello svolgimento del lavoro di valutazione, è risultato importante il contributo di numerosi Enti istituzionali. Tra questi, il Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare ed il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo.

Cosa sono le Spighe Verdi?

Il logo di Spighe Verdi 2019

Meno conosciute e citate delle Bandiere Blu, assegnate alle località marittime, queste premiazioni rientrano in un programma FEE ideato per guidare i Comuni rurali. L’intenzione è quella di accompagnarli verso la scelta e l’adozione di strategie di gestione del territorio orientate al rispetto dell’ambiente e al miglioramento della qualità della vita della comunità.

I premi Spighe Verdi sono risultati essere uno strumento di valorizzazione efficace del patrimonio rurale italiano. La nostra campagna, infatti, è ricca di risorse naturali e culturali. I due fattori essenziali per proseguire il percorso avviato nelle precedenti edizioni delle Spighe Verdi sono:

  • la volontà delle Amministrazioni comunali di avviare un percorso di miglioramento;
  • l’attiva partecipazione delle comunità e delle imprese locali per realizzare tale percorso.

Un set di indicatori è stato stabilito a priori per fotografare le politiche di gestione del territorio e guidarle verso sistemi di massima attenzione alla sostenibilità.

I pregi dei Comuni rurali che hanno vinto le Spighe Verdi 2019

Gli elementi che hanno permesso ai “vincitori” di ottenere questo riconoscimento sono stati numerosi. Alcuni esempi sono:

  • il corretto utilizzo del suolo;
  • la produzione agricola di prodotti tipici;
  • l’impegno nell’innovazione agricola;
  • l’esistenza e la funzionalità degli impianti di depurazione;
  • la cura dell’arredo urbano;
  • l’accessibilità per tutti.

La qualità dell’offerta turistica è stata un ulteriore elemento di valutazione importante, infatti una delle intenzioni del progetto legato alle Spighe Verdi è quello di avvicinare anche i turisti ai territori attenti alla sostenibilità. Altro elemento “caldo” e più che mai attuale, la capacità dei Comuni valutati di gestire i rifiuti e la raccolta differenziata.

La rivoluzione culturale parte dall’agricoltura

Marco Neri, presidente di Confagricoltura Toscana
Marco Neri

L’agricoltura svolge un ruolo di primaria importanza in questo programma ed è proprio in questo settore che si deve ottenere la vera rivoluzione culturale. Confagricoltura e FEE Italia collaborano proprio al fine di raggiungere tale risultato attraverso il progetto EcoCloud.

Il presidente di Confagricoltura Toscana, Marco Neri ha spiegato che i risultati sorprendenti del 2019 sono il frutto del legame tra l’agricoltura ed il turismo. Il segreto del successo sta nella capacità delle aziende di trasformarsi negli anni, per rispondere alle sfide di un mercato in evoluzione, senza tradire la loro natura. È dunque fondamentale mettere al primo posto il legame con il territorio e le sue specificità.

In Italia, un’agricoltura sempre più sostenibile

Massa Marittima, uno dei comuni rurali vincitori delle Spighe Verdi 2019

Dall’edizione delle Spighe Verdi 2019 emerge un dato positivo. È aumentato, infatti, il numero di Comuni rurali in Italia che fa della sostenibilità l’occasione di svolta. Persino le realtà e le località meno conosciute stanno giocando questa carta importate per essere competitive. Anche sul fronte del marketing e della comunicazione, dunque, numerosi Comuni si sono fatti notare, seguendo le orme di trent’anni di impegno dei Comuni Bandiere Blu.

Le Spighe Verdi in questa quarta edizione sono state assegnate in 13 Regioni, una in più rispetto allo scorso anno.

Candy Valentino

Please follow and like us:
error